Il Ripasso 17: Roxy Music

Roxy MusicNon sottovalutati ma fraintesi. Per capire l’estetica dei Roxy Music bisogna comprendere il kitsch, quello consapevole e intelligente. Bryan Ferry, cantante, compositore, frontman e direttore artistico esce dall’accademia di belle arti come Andy MacKay, oboe e sax, e Brian Eno, trascinato dall’amico MacKay nella band per esserne il “sound designer”. Concetti e competenze che ancora adesso non sono contemplate nelle rock band ma che i Roxy Music curano attentamente già nel 1971.

Continua a leggere

Il Ripasso 15: Frank Zappa, compositore

Zappa Bambino

Frank Zappa da bambino

Premessa 1: Frank Zappa è ancora un bambino quando si mette ad ascoltare Rhythm and Blues. Ma sarà lo spot di un negozio di dischi in grado di vendere anche l’orrendo disco in sottofondo ad aprire un nuovo mondo musicale al giovane Frank. L’orrendo disco altro non è che Ionisation di Edgard Varese, e passeranno almeno un paio di anni prima che il giovanissimo Frank Zappa ne entri in possesso. La curiosità, motore principale della cultura e della preparazione artistica, travolgerà Zappa che si circonderà di quegli “orrendi dischi”, dedicando nella sua penosa carriera scolastica attenzione solo alla classe di musica (che ritiene comunque inadeguata). Continua a leggere

Il Ripasso 14: Frank Zappa, parte 2

The Man From Utopia

Zappa/Ranxerox nella copertina di Tanino Liberatore per ‘The Man From Utopia’

Frank Zappa produce dischi solo a suo nome. Questa scelta diventa in qualche modo definitiva con l’album ‘Zoot Allures‘, dove non a caso suona quasi tutti gli strumenti eccetto la batteria (affidata al giovane talento Terry Bozzio). Zappa è un musicista maturo e con astuzia e consapevolezza divide la propria produzione fra commerciale e non-convenzionale. La forma pop convive con quella colta e complessa nello stesso disco. Forse è una trappola tesa per avvicinare gli ascoltatori al suo repertorio più ostico.

Continua a leggere

FèSTA: Prove tecniche per una capitale

Ravenna, candidata a diventare la capitale europea della cultura del 2019, comincia le “ProveTecniche”. Questo è il titolo di una serie di eventi culturali organizzati da marzo scorso per mettere alla prova la tenuta organizzativa e il livello qualitativo delle proposte in vista dell’importante competizione italiana che vede candidate moltissime città fra le quali Palermo, Matera, Torino, L’Aquila, Venezia, Siena, Perugia e altre.

Continua a leggere

Dj Balli: Dance per palati forti

Dj Balli

Dj Balli

Riccardo Balli, in arte Dj Balli, non poteva non approfittare per compiere il suo ennesimo scherzo. Nel suo cognome il destino di mettere alla prova le gambe e la mente di chi cerca qualcosa di più della dance al ritmo marziale dei quattroquarti.

Un costante interesse verso la cultura sperimentale, declinato su varie esperienze, lo ha portato da qualche anno a trovare quella che ritiene la sintesi più avanzata e interessante nel panorama musicale “Con tutto il grande rispetto per la ricerca del suono che dalle avanguardie storiche ha trovato il suo apice negli anni 50 e 60 del secolo scorso, mi sembra che non ci sia stato granché da aggiungere” afferma Dj Balli. “La mia è una musica basata su origini popolari della dance, ma che ogni volta faccio deragliare ritmicamente, la contamino con suoni tratti da fonti sonore grottesche provenienti dalla cinematografia italiana di serie B fino al liscio”.

http://www.mediafire.com/?ot6t40rrpuux7gt

Continua a leggere

La sperimentazione da camera (da letto): la musica di Vincenzo Scorza

Iniziate a leggere ascoltando questa traccia: è di TOASK (Two Of A Strange Kind), un progetto di Vincenzo Scorza. Vi accompagnerà nella lettura e nella comprensione della sua musica.

Vincenzo Scorza è l’esempio di un sistema che dobbiamo immaginare reticolare, con tanti punti di snodo, tanti elementi pulsanti. Un sistema nervoso fatto di centri, spesso sconosciuti, che sono connettori di una intelligenza collettiva, quella che crea e determina cambiamenti nell’arte, nella cultura, partendo dal basso, o, nel caso della musica elettronica, dalle camere da letto di chi crea in totale autonomia. Vincenzo Scorza è uno di quei tanti punti, che dalle loro camere creano nuove vie.

Continua a leggere